Cronaca | Polizia

Calci e pugni alla moglie di fronte alla figlia di 4 anni, arrestato 27enne a Torino

E’ stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, con l’aggravante dell’aver commesso il fatto in presenza di un minore. L’uomo era già stato denunciato nel 2015 ma poi la compagna aveva ritirato la denuncia

Arrestato il marito violento
Arrestato il marito violento (Shutterstock.com)

TORINO - Un cittadino dell’Est Europa di 27 anni è stato arrestato dalla polizia di Stato per maltrattamenti in famiglia, con l’aggravante dell’aver commesso il fatto in presenza di un minore. Quando è avvenuta l’ultima violenza, poche ore fa, il ventisettenne era completamente ubriaco e ha percosso la moglie con calci, schiaffi e pugni davanti alla loro bambina di 4 anni. Inutili i tentativi della donna di sottrarsi alle botte e trovare rifugio nel bagno di casa, l’uomo ha sfondato la porta e, una volta all’interno, ha continuato a picchiare la compagna, fino a quando sono intervenuti i vicini di casa.

L’ARRESTO - Gli accertamenti condotti dalla polizia hanno fatto emergere una situazione di violenza che andava avanti da diverso tempo. La donna aveva già denunciato il marito nel 2015 ai carabinieri, ma successivamente aveva ritirato la denuncia per il bene della bambina, per paura di ritorsioni. Col passare del tempo i comportamenti del ventisettenne non sono mai cambiati e ciò ha fatto insorgere nella donna uno stato di ansia e timore per la propria incolumità molto forte, tanto da rifiutare, nell’occorso, il trasporto in ospedale per essere medicata, per non incorrere nell’ira del marito. L’incubo dovrebbe essere finito con l’arresto.