21 novembre 2018
Aggiornato 04:00

Il Questore impone controlli straordinari a Torino: nel 2018 fermate 55.000 persone

Il controllo straordinario del territorio, nel corso del 2018, ha permesso di arrestare 1197 persone
Il Questore impone controlli straordinari a Torino: nel 2018 fermate 55.000 persone
Il Questore impone controlli straordinari a Torino: nel 2018 fermate 55.000 persone (ANSA)

TORINO - I controlli del territorio straordinari sono uno dei tratti distintivi del questore Messina, che da quando si è insediato nella Questura di Torino ha deciso di imporre il pugno duro ai delinquenti della città. Nel corso del 2018, dal 1° gennaio a oggi, sono ben 55.000 le persone identificate.

CONTROLLI NEL 2018 - Dal 1° gennaio l’attività di controllo del territorio svolta dalla Polizia di Stato ha determinato l’arresto di 1197 persone (di cui 750 straniere) con un aumento di quasi il 30% rispetto allo stesso periodo del 2017; nel medesimo periodo sono stati denunciati in stato di libertà di 3082 soggetti e sono state identificate quasi 55000 persone di cui circa 14000 straniere. Gli extracomunitari espulsi sono 402 Gli esercizi pubblici controllati sono stati 277 con la contestazione di sanzioni amministrative per oltre 1.000.000 di euro e l’emissione di n. 30 provvedimenti di sospensione della licenza da parte del Questore ex art. 100 TULPS; dall’inizio dell’anno sono stati sequestrati quasi 600 kg di stupefacenti.

CONTROLLI NELL’ULTIMO MESE - Nel corso dell’ultimo mese la complessiva attività di controllo del territorio svolta dalla Polizia di Stato ha determinato l’arresto di 218 persone (di cui 148 straniere) e sono state denunciate in stato di libertà 164 persone. Sono state identificate quasi 10000 persone di cui oltre 2000 straniere. Gli extracomunitari espulsi sono 47. Gli esercizi pubblici controllati sono 49 con la contestazione di sanzioni amministrative per oltre 250000 euro e l’emissione di n. 3 provvedimenti di sospensione della licenza da parte del Questore ex art. 100 TULPS; infine, sono stati sequestrati quasi 15 kg di stupefacenti. Per quanto riguarda i controlli straordinari, nel corso dell’ultimo mese, in tutto il territorio cittadino sono stati effettuati 62 servizi di cui 4 ad alto impatto:
n.3 Commissariato Dora Vanchiglia (Aurora);
n.2 Commissariato Barriera Milano (Via Montanaro);
n.4 Commissariato Barriera Nizza (San Salvario, Via Saluzzo, Via Galliari)
n. 18 UPGSP (prevenzione truffe anziani);
n. 4 Commissariato di Rivoli (TO) (Via Gatti, Via Arno, Area Mercatale)
n. 1 Commissariato Madonna Campagna 
n. 1 Commissariato San Paolo (area Via Di Nanni);
n. 1 Commissariato Borgo Po (corso Moncalieri controlli discoteche);
n. 1 Polfer;
n. 1 Digos (attività delegata)
n. 2 Commissariato San secondo (controlli esercizi commerciali e zona Via Sacchi);
n. 1 Commissariato Mirafiori (controlli antidroga zona ex Moi);
n. 3 Commissariato di Ivrea (TO) (area mercatale);
n. 4 Squadra Mobile (campi nomadi);
n. 16 Commissariato Dora Vanchiglia e UPGSP (area di Via Cecchi, Corso Vigevano).

Questa attività operativa ha determinato l’arresto di  17 soggetti e la denuncia di 22  persone; gli identificati sono oltre 1100 e 6 gli stranieri espulsi dal Territorio Nazionale.