Sequestri al mercato di Porta Palazzo: migliaia di euro di multa agli ambulanti

I controlli hanno permesso di sequestrare decine e decine di paia di calzature, oltre a 185 chilogrammi di bigiotteria

Il materiale sequestrato
Il materiale sequestrato (Polizia Municipale)

TORINO - Venerdì 13 luglio gli agenti del Comando Porta Palazzo della Polizia Municipale, durante i controlli finalizzati alla tutela del consumatore, hanno sanzionato un venditore italiano del mercato di piazza della Repubblica con 1166 euro di multa perché vendeva calzature prive dell'etichettatura prevista dalle direttive europee; le calzature, 52 paia di ciabatte infradito, sono state sottoposte a sequestro amministrativo.

CHILI DI MERCE SEQUESTRATA - Un altro venditore, cittadino di nazionalità cinese, esercente in corso Regina Margherita nei pressi di via Cagliero, è stato ugualmente sorpreso a vendere calzature prive di etichettatura; stesso regime sanzionatorio e 139 paia di ciabatte da mare sequestrate. Un terzo venditore sull'area di Porta Palazzo poneva in vendita bigiotteria, per un totale di 1.324 tra orecchini e piercing e oltre 185 chilogrammi di altre chincaglierie, prive di etichettatura con le indicazioni minime per il consumatore in riferimento ai materiali utilizzati, il luogo di produzione e altre indicazioni utili per il compratore; la merce è stata posta sotto sequestro amministrativo e il venditore, cittadino di nazionalità bengalese, è stato contravvenuto con 1032 euro di sanzione.