20 settembre 2018
Aggiornato 09:00

Pensionato usato come bancomat da due balordi: dieci anni di «prelievi» sotto minaccia

La vittima spiega: «Non ho denunciato per paura»: nei guai due cittadini marocchini di 52 e 57 anni
Pensionato usato come bancomat da due balordi: dieci anni di «prelievi» sotto minaccia
Pensionato usato come bancomat da due balordi: dieci anni di «prelievi» sotto minaccia ()

FENESTRELLE - Si sono approfittati per anni di un pensionato, minacciandolo e costringendolo a dargli dei soldi. Una rapina lunga dieci anni quella perpetrata da due uomini marocchini di 52 e 57 anni ai danni di un pensionato celibe di 76. E' successo a Fenestrelle.

LA RAPINA - Ieri, intorno alle 10:50, i carabinieri della stazione di Fenestrelle hanno arrestato in flagranza i due rapinatori. I militari avevano ricevuto una serie di segnalazioni da parte dei cittadini, che avevano notato come l'anziano fosse spesso in compagnia dei due uomini. I carabinieri a quel punto hanno pedinato il pensionato, notando l'ennesima richiesta di denaro: quando il 76enne ha tirato fuori dalle tasche l'ennesimo pezzo da 50 euro e l'ha consegnato ai due rapinatori, i militari sono intervenuti e li hanno fermati. L’anziano ha riferito di essere vittima di tali condotte da circa dieci anni, di essere stato avvicinato dai due uomini in strada e dietro minaccia per la sua incolumità costretto a consegnare ripetutamente tali somme di denaro e di non aver mai denunciato per paura di ritorsioni. I due soggetti sono stati tradotti al carcere di Torino.