21 ottobre 2019
Aggiornato 02:30
Cronaca

A Torino è caccia ai pusher: inseguimenti, botte e arresti nella notte

Quattro le persone arrestate tra via Ormea, il parco del Valentino e Barriera di Milano
A Torino è caccia ai pusher: inseguimenti, botte e arresti nella notte
A Torino è caccia ai pusher: inseguimenti, botte e arresti nella notte Carabinieri

TORINO - Notte piuttosto movimentata a Torino: gli agenti della polizia di stato hanno arrestato ben quattro pusher, impegnati nel vendere sostanza stupefacente in San Salvario, al Valentino e in Barriera di Milano. Nonostante inseguimenti, botte e ovuli ingurgitati, i poliziotti sono comunque riusciti a fermare gli spacciatori.

L'ARRESTO DI TRE PUSHER - I primi 2 pusher, nigeriani, entrambi irregolari sul territorio nazionale, sono stati tratti in arresto al parco del Valentino da personale della Squadra Volante a seguito della cessione di 4 involucri termosaldati contenenti marijuana, prontamente recuperati e sequestrati, ad un cittadino italiano. I due, di 21 e 23 anni, sono stati trovati in possesso di altri 6 involucri della stessa fattura contenenti sempre marijuana. Un terzo arresto è avvenuto nelle ore successive nei confronti di un cittadino gabonese, sorpreso a spacciare in via Ormea. Il giovane, accortosi di essere osservato dai poliziotti, si è nascosto sotto un Suv parcheggiato per strada. In questo frangente, è stato visto deglutire qualcosa. Una volta accompagnato presso gli uffici della Questura, il giovane ha dichiarato agli agenti di essere minorenne; ma in passato ne era già stata verificata la maggiore età. Il giovane è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a P.U., false dichiarazioni sull’identità personale.

ARRESTO IN BARRIERA DI MILANO - Un giovane pusher senegalese, irregolare sul territorio nazionale è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale dagli agenti della Squadra Volante. Il fatto è avvenuto nel quartiere Barriera Milano. Poco dopo l’una della notte, transitando nei pressi dei giardini di piazza Montanaro gli agenti di volante hanno notato un cittadino straniero che alla loro vista ha cercato di allontanarsi non riuscendo però nel suo intento. Gli agenti lo hanno fermato in via Rivarossa. Quando è stato fermato lo straniero ha iniziato a ingerire ciò che occultava nel cavo orale. Accertamenti diagnostici hanno poi accertato la presenza di ovuli nello stomaco. Lo straniero è stato anche denunciato per false attestazioni sull’identità personale avendo fornito generalità personali non vere.