21 ottobre 2019
Aggiornato 05:00
Cronaca

«Lega stretto», alle fermate dei bus Salvini con il cappio al collo: è polemica

«Mi fate pena, non ho paura e vado avanti più determinato che mai» è il commento di Matteo Salvini

TORINO - Matteo Salvini con un cappio al collo e la scritta inequivocabile «Lega stretto».  E' polemica su alcuni disegni stencil comparsi su alcune fermate dei bus Gtt a Torino. Le grafiche sono state notate nella giornata di ieri e nessuno sa chi siano i responsabili. Nessuna firma o riferimento, se non quello inequivocabile con la parola "Lega". 

IL COMMENTO DI SALVINI - Oggi, a poche ore di distanza dalla comparsa degli stencil, il diretto interessato Matteo Salvini ha commentato così l'iniziativa: «Ieri, in alcune fermate dei pullman a Torino, sono comparse queste simpatiche scritte. Poveretti, mi fate solo pena. Io non ho paura, vado avanti più determinato che mai, insieme alla nostra splendida comunità! #primagliitaliani»

«Lega stretto», alle fermate dei bus Salvini con il cappio al collo: è polemica

«Lega stretto», alle fermate dei bus Salvini con il cappio al collo: è polemica (© Facebook)