21 ottobre 2019
Aggiornato 04:00
Incroci

In attesa che i semafori vengano riaccesi, in via Roma spuntano i cartelli di "Stop"

Da qui alla fine dei lavori che inizieranno a settembre, l'incrocio tra via Roma e via Gramsci, già teatro di quattro incidenti negli ultimi mesi, sarà regolare dagli "Stop" e non solo dalla precedenza

TORINO - Le lamentele per la pericolosità dell'incrocio tra via Roma e via Gramsci non è mai stata nascosta, anzi da tempo si chiede la riaccensione dei semafori per poter garantire quella sicurezza fino a oggi poco presente. In attesa che gli impianti semaforici vengano riattivati, l'amministrazione ha messo dei cartelli di "Stop" in modo tale che chi arrivi da via Gramsci sia costretto a fermarsi e non più a dare solamente la precedenza.

4 INCIDENTI - I semafori in via Roma sono spenti dallo scorso novembre e da allora sono avvenuti quattro incidenti, non gravi, all'incrocio con via Gramsci. Per questo motivo residenti e commercianti da tempo chiedono un cambiamento, un ritorno ai semafori per cui però bisognerà attendere ancora qualche mese.

LAVORI DA SETTEMBRE - Quanto ci sarà da aspettare? Ormai poco. L'assessore ai Trasporti, Maria Lapietra, ha già detto che i lavori per il ripristino dei semafori inizieranno a settembre, subito dopo il rientro dalle vacanze. Costo dell'intervento per quattro impianti sui 100mila euro.