21 ottobre 2019
Aggiornato 01:30
Cronaca

Vestiti da mimi derubano due donne con bambini: arrestati due nomadi di via Germagnano

I due, arrestati dalla polizia, si camuffavano da mini e avvicinavano le persone ai tavoli dei dehor: entrambi hanno numerosi precedenti penali

TORINO - Si camuffavano da mimi, si avvicinavano ai tavoli dei dehor del centro e, approfittando della confusione creata appositamente, derubavano le vittime selezionate. E’ questo il modus operandi portato avanti da due cittadini rumeni, entrambi residenti al campo nomadi di via Germagnano. I due sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Comm.to Centro e la Squadra Mobile dopo l’ennesimo furto commesso.

IL FURTO - I due mimi, ieri sera, hanno preso di mira due signore sedute al dehor di un ristorante di corso Vittorio Emanuele con i propri figli. Uno vestito di blu e uno completamente bianco, si sono avvicinati chiedendo del denaro. Uno di loro si è appoggiato al tavolo per una fotografia e, quando è stato allontanato dalle signore, è riuscito a portare via un Iphone. Le vittime, dopo essersi accorte del furto subito, hanno immediatamente chiamato il 112.

L’ARRESTO - Gli agenti, una volta raccolte le indicazioni, in base all’esperienza maturata hanno subito pensato potesse trattarsi di un furto realizzato da due cittadini rom, soliti nell’usare questo stratagemma. L’attenzione dei poliziotti si è pertanto concentrata sull’autobus 51m, che dal centro conduce a corso Vercelli, vicino al campo nomadi di via Gergmanano: in piazza Crispi i poliziotti hanno fermato e controllato una vettura. Al suo interno sono stati trovati i due uomini, una sacca con i vestiti da mimi e l’Iphone rubato poco prima. Il ladro, un 34enne, è stato arrestato insieme al complice, un 18enne: entrambi sono risultati residenti al campo nomadi di via Germagnano. Visti anche i precedenti penali alle spalle, i due ladri sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.