18 ottobre 2019
Aggiornato 00:30
Corso Giulio Cesare

Rapinata la farmacia «Dutto» di corso Giulio Cesare, arrestato il colpevole poco dopo

E' entrato in farmacia vestito con una tuta e indossando un berretto da baseball. A passi spediti si è diretto dietro il bancone agitando la mano in tasca come se nascondesse un'arma

TORINO - La polizia di Stato di Torino ha arrestato un rapinatore italiano di 40 anni dopo che questi aveva compiuto un colpo nella farmacia Dutto di corso Giulio Cesare. Una rapina che gli aveva fruttato appena 550 euro e che alla fine gli è costato le manette dopo una fuga di qualche chilometro a piedi.

LA RAPINA - La rapina è avvenuta il 17 luglio scorso. Poco prima dell'orario di chiusura, il quarantenne è entrato all'interno della farmacia vestito con una tuta e indossando un berretto da baseball. A passi spediti si è diretto dietro il bancone agitando la mano in tasca come se nascondesse un'arma. E con la minaccia è riuscito a svuotare la cassa, mettendo i contanti in una busta di plastica bianca, per poi fuggire dalla farmacia in direzione di via Cremona.

L'ARRESTO - Il rapinatore sperava che la fuga gli sarebbe bastata per farla franca. E invece è arrivata tempestiva la segnalazione alla centrale della Questura con la descrizione dell'uomo. Questa è stata poi girata alle volanti presenti in zona e infatti, poco dopo in corso Palermo, il malvivente è stato individuato vicino a una fermata del pullman, è stato fermato e arrestato per rapina aggravata. Addosso aveva ancora la somma rubata, oltre un coltello da cucina della lunghezza totale di 20 centimetri. Non si esclude che possa essere autore di altri fatti reato analoghi.