21 ottobre 2019
Aggiornato 02:30
Cronaca

A Torino torna l’adunata degli alpini? Appendino: «Siamo pronti ad accoglierli»

Sono passati sette anni dall'adunata del 2011, un momento nella mente di tutti i torinesi: la città potrebbe nuovamente ospitare gli alpini
A Torino torna l’adunata degli alpini? Appendino: «Siamo pronti ad accogliergli»
A Torino torna l’adunata degli alpini? Appendino: «Siamo pronti ad accogliergli» ANSA

TORINO - Torino torna ad ospitare l’adunata nazionale degli alpini? Quella che fino a pochi giorni fa sembrava essere solo una suggestione, è oggi un’ipotesi più che concreta. A confermarlo è la sindaca Chiara Appendino, che oggi, insieme all’assessore al Turismo Alberto Sacco ha ricevuto a Palazzo Civico una delegazione della Commissione di Valutazione della candidatura, chiamata a decidere quale città ospiterà l’adunata del 2020.

ADUNATA ALPINI, PARLA APPENDINO - Come molti ricorderanno, Torino ha già ospitato l’adunata del 2011: un’occasione di festa che aveva animato tutta la città, non solo il centro, per un evento davvero apprezzato dai torinesi e dagli alpini stessi. «Torino e il suo territorio sono pronti ad accogliere l’Adunata Nazionale degli Alpini del 2020. Da quando se ne è parlato a mezzo stampa ho ricevuto numerosi contatti da cittadini, esponenti delle Istituzioni e della politica che si sono dimostrati entusiasti di questa opportunità. Un consenso trasversale - aggiunge la Sindaca - che testimonia un reale interesse e crea condizioni ottimali per la realizzazione dell’evento, confermando l’affetto della popolazione verso il Corpo degli Alpini» ha dichiarato Chiara Appendino.

SACCO: «E’ UN’OCCASIONE» - Al fine di valorizzare quanto più possibile l’eventuale appuntamento, l’Assessore al turismo, Alberto Sacco, ha illustrato alcune possibilità su cui la Città di Torino è pronta a lavorare: «Torino è una Città con una straordinaria capacità ricettiva, in grado di accogliere al meglio quanti parteciperanno a questo appuntamento. L’Adunata Nazionale degli Alpini - ha continuato l’Assessore - può essere l’occasione per lanciare iniziative complementari all’evento che creino occasioni di scambio frequente tra le parti. Pensiamo ad esempio a modelli di accoglienza turistica dedicati agli Alpini e alle loro famiglie e a eventi che possano valorizzare l’importanza dei territori montani, della loro storia e delle loro tradizioni».

L'incontro con la sindaca Appendino

L'incontro con la sindaca Appendino (© Comune Torino)