21 ottobre 2019
Aggiornato 01:30
CRONACA

Barriera di Milano, controllo straordinario del territorio: arresti e locali chiusi

Circa 20 poliziotti del Commissariato Barriera Milano hanno effettuato un controllo nelle aree di corso Vigevano e via Feletto

TORINO - Poliziotti da una parte, malviventi dall'altra: è una lotta continua nel quartiere Barriera di Milano, dove gli agenti dell'omonimo Commissariato ogni giorno si impegnano per garantire la sicurezza dei cittadini e dei residenti. Nella giornata di ieri, circa 20 operatori hanno effettuato un controllo straordinario del territorio nelle aree di corso Vigevano e via Feletto.

CONTROLLI DI IERI - In corso Vigevano, gli agenti del Commissariato hanno notificato la chiusura per 15 giorni dell’esercizio ai sensi dell’art.100 del TULPS, disposta dal Questore di Torino. Un altro esercizio, una gastronomia, è stato, invece, controllato in via Feletto angolo via Montanaro. All’interno, i poliziotti, hanno riscontrato la presenza di diversi avventori, alcuni dei quali cittadini stranieri, sono stati accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione per la verifica della loro posizione sul Territorio Nazionale. Per le irregolarità riscontrate, la gastronomia è stata sanzionata per 1500 da parte degli agenti della Divisione PAS. 

CONTROLLI A LUGLIO - Nel solo mese di luglio, nell’area di via Montanaro, sono state identificate oltre 90 persone, 8 quelle arrestate e 2 le denunciate, 5, invece, gli esercizi pubblici controllati. Proprio nella giornata di ieri, personale della Divisione PAS ha proceduto alla distruzione di 144 chili di prodotti alimentari di origine animale/avicolo/ittico precedentemente sequestrati presso un minimarket di corso Giulio Cesare.  Nel corso dell’attività, un diciottenne italiano, è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. Nella sua abitazione, gli agenti hanno trovato una quarantina di grammi di sostanza stupefacente e circa 14000 euro in contanti, oltre a tutto il materiale necessario al confezionamento delle dosi. Un cittadino marocchino di 20 anni è stato invece arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Torino in via Verres angolo via Chatillon. Il giovane, poco prima, si era reso responsabile di un furto con strappo a danno di una persona anziana e si era dato alla fuga alla vista dei poliziotti. Nonostante il tentativo di fuga, il reo è stato raggiunto e fermato dai poliziotti che hanno anche recuperato la collanina in oro rubata.