21 ottobre 2019
Aggiornato 04:00
Tav

Tav o No Tav? Dopo Chiamparino parla Di Maio: «Opera vecchia, va integralmente ridiscussa»

Il vicepremier è intervenuto in diretta a Omnibus, su La7, dove ha parlato della Tav, un'opera messa in discussione negli ultimi giorni
Luigi Di Maio
Luigi Di Maio ANSA

TORINO - Si continua a discutere di Tav. Dopo le dichiarazioni di ieri del presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, il quale ha detto che se il Governo bloccherà l'opera convocherà un referendum popolare, questa mattina sono arrivate le parole del vicepremier Luigi Di Maio che, in diretta su La7 a Omnibus: "Nel contratto di governo con la Lega abbiamo concordato che quell'opera va integralmente ridiscussa", ha detto, "questa è un'opera progettata 30 anni fa e non autorizzerò mai un'opera che si faccia con i poliziotti e il filo spinato nei cantieri".

CHIAMPARINO - L'uscita di Di Maio segue quella del presidente Chiamparino, arrivata nella giornata di ieri in seguito alle notizie di un possibile blocco della Tav: "Se il Governo bloccherà la Torino-Lione io sono pronto ad andare fino in fondo e convocare un referendum popolare", aveva detto, "sono pronto a farlo, anche se mi auguro che il Governo non prenda una decisione così folle come quella di bloccare una ferrovia che è strategica sotto tutti i punti di vista: economico, ambientale e culturale. Bloccarla significa isolare il nord-ovest".