18 ottobre 2019
Aggiornato 00:30
CRONACA

Sopralluoghi per rubare nelle case: topi d’appartamento presi in corso Sebastopoli

I poliziotti, su segnalazione dei condomini, hanno colto i ladri sul fatto: con loro avevano tutto il materiale per scassinare le serrature

TORINO - Si muovevano effettuando sopralluoghi nella zona delle abitazioni che volevano depredare, poi qualche qualche giorno dopo tornavano sul posto per commettere il furto: due topi d’appartamento sono stati sorpresi e arrestati dagli uomini della Squadra Volante in corso Sebastopoli. I due, cittadini stranieri dell’est, sono stati notati da un testimone che, qualche settimana prima li aveva visti armeggiare vicino alle porte degli appartamenti del suo stabile.

LADRI COLTI SUL FATTO - I due erano riusciti a variare la posizione dei defender delle serrature per avere la certezza della presenza o meno di persone all’interno della casa. Essendo il periodo estivo molto propizio per i furti, volevano poi tornare per depredare i locali. Allertati dai cittadini, la prima volta i poliziotti non hanno trovato nessuno ma la seconda hanno colto i ladri sul fatto. Gli stranieri, notata la presenza dei poliziotti, si sono immediatamente disfatti di due grandi custodie, contenenti innumerevoli grimaldelli e chiavi alterate di vario tipo, nel tentativo di eludere il controllo di polizia. Nello specifico gli astucci contenevano chiavi neutre, lastrine di materiale plastico, cacciaviti, torce, stampi con sagoma di chiave in gomma e grimaldelli e chiavi di varia foggia. I due stranieri, con precedenti a carico e numerosi alias, hanno mostrato agli agenti passaporti alterati e patenti di guida false in quanto interamente contraffatte, come confermato dagli accertamenti effettuati da personale della Polizia Scientifica esperto in falso documentale. I soggetti, dalla false identità russe e con diversi alias, sono stati arrestati per i reati di tentato furto in abitazione in concorso, falsa attestazione delle proprie generalità e possesso e fabbricazione di documenti falsi.