Sputi, minacce e botte per un rifiuto: arrestato vicino di casa stalker

L’uomo, un cittadino egiziano di 34 anni, continuava a importunare la sua vicina di casa da diversi mesi
Sputi, minacce e botte per un rifiuto: arrestato vicino di casa stalker
Sputi, minacce e botte per un rifiuto: arrestato vicino di casa stalker (Questura)

TORINO - Un amore non corrisposto non fa di certo notizia, ma quando il rifiuto di una donna a un uomo si trasforma in minacce, sputi e violenza non si può aspettare oltre e porre immediatamente fine a questa serie di comportamenti. Eppure sono passati diversi mesi prima che una donna italiana riuscisse a trovare il coraggio di denunciare alla polizia le violenze e le minacce subite dal proprio vicino di casa, un cittadino egiziano di 34 anni.

L’ARRESTO - La donna ha sempre rifiutato le attenzioni del vicino e gli ha sempre chiesto di esser lasciata in pace, ma il «no» ha subito mandato su tutte le furie il 34enne. Il cittadino straniero la minacciava, la spiava, a volte le sputava addosso. In un caso l’ha anche colpita alla gola e l’ha picchiata. L’ultimo episodio qualche giorno fa, mentre la donna stava andando a lavoro: il vicino stalker l’ha seguita, tanto che la signora si è rifugiata in un negozio di amici e ha chiesto protezione. I titolari l’hanno riaccompagnata a casa e qui la vittima ha deciso di chiamare la polizia, stanca di non poter trascorrere le sue giornate in serenità: quando gli agenti della Squadra Volante sono giunti sul posto, il cittadino egiziano stava insultando la donna dalla finestra della sua abitazione. L’uomo è stato quindi arrestato per il reato di atti persecutori, visto che la avances duravano ormai da qualche mese.