17 novembre 2018
Aggiornato 09:00

Ricoverata bambina di 10 anni per denutrizione, portata via dall'ospedale dalla famiglia

La direzione sanitaria ha inviato i documenti alla Procura che potrebbe aprire un'indagine. I genitori, dopo il ricovero della figlia al Regina Margherita, sono andati a riprenderla per poi sparire nel nulla
Ospedale Regina Margherita
Ospedale Regina Margherita ()

TORINO - Questa è una di quelle storie in cui non si possono fare nomi per poter tutelare una persona minorenne, una bambina di dieci anni che mercoledì è stata portata via dall'ospedale Regina Margherita nonostante avesse bisogno di cure. A raccontare la vicenda, che non è destinata a finire qui, è La Stampa che racconta nelle sue pagine di un ricovero per un gravissimo problema di malnutrizione dovuto, forse, a scelte della famiglia e a pasti tolti per punizione.

In ospedale si sarebbe ripresa, ma mercoledì sono arrivati i genitori con una terza persona, un avvocato, hanno raccolto gli indumenti e se la sono portata via. Inutili i tentativi di medici e infermieri di fermarli, la decisione ormai era stata presa. Così sono saliti in macchina e sono spariti nel nulla con la bambina, prima che in piazza Polonia arrivasse anche la polizia.

Dove sia finita la famiglia non si sa. Non ha fatto rientro a casa e, da quanto ipotizzato, potrebbe aver raggiunto il Sud Italia o la Sardegna. La bambina, stando a quanto detto da medici e infermieri a La Stampa, starebbe correndo un grosso rischio.

Su quanto accaduto la Procura potrebbe avviare un'indagine, soprattutto dopo aver ricevuto i documenti dalla direzione sanitaria.