21 agosto 2018
Aggiornato 06:00

Il caso Daisy non insegna nulla, ad Avigliana uova contro i clienti di una gelateria

E' successo giovedì sera contro la gelateria Florian di via Benedetto Croce. Due i lanci nel giro di dieci minuti, ma per fortuna nessuno è stato colpito
La gelateria di Avigliana
La gelateria di Avigliana (Google Street View)

AVIGLIANA - Purtroppo chi emula i gesti imbecilli c'è sempre. Non sono bastati i tanti articoli, i tanti servizi dei telegiornali e il tanto parlare di quanto avvenuto a Moncalieri dove tre ragazzi sono stati fermati dopo diversi lanci di uova dall'auto. Uno di questi, per loro sfortuna, è finito nell'occhio di Daisy Osakue, atleta azzurra in procinto di partire per gli Europei di Berlino. Non è bastato dicevamo. Perché giovedì sera, poche ore dopo la diffusione della notizia del fermo dei tre ragazzi colpevoli, qualcuno ha pensato bene di emulare il gesto. Ad Avigliana si sono verificati due lanci di uova contro la gelateria Florian di via Benedetto Croce. Per fortuna in questo caso nessuno si è fatto male.

DUE LANCI IN DIECI MINUTI - Visto il caldo, nonostante fossero le 22, fuori dalla gelateria Florian c'erano tante persone, tra cui diversi bambini. A un certo punto in tanti hanno avvertito qualcosa passare sopra la loro testa e, alzati gli occhi, hanno tutti notato i resti di un uovo colare dall'insegna del locale. Increduli e stupiti, i presenti non hanno capito bene da dove fossero state lanciate. Dopo neanche dieci minuti la scena si è ripetuta: questa volta il lancio è stato più corto ed è finito vicino ai piedi dei presenti.

NESSUNA DENUNCIA - L'episodio, anzi il doppio episodio, ha causato il rientro a casa anticipato per i clienti della gelateria ma niente più. Nessun presente ha sporto denuncia perché, ha detto qualcuno, non è stato visto da dove siano state lanciate quelle uova né ci sono elementi utili per ricostruire quanto accaduto.