20 agosto 2018
Aggiornato 18:30

Follia in strada Settimo, donna tenta di ingoiare il voucher di sosta contraffatto

Le era stata portata via l’auto per il voucher di sosta falso. Quando è andata a riprendersi la vettura ha dato di matto e ha anche tentato di ingoiare il corpo del reato
Tenta di ingoiare voucher contraffatto
Tenta di ingoiare voucher contraffatto (ANSA)

TORINO - Piuttosto che consegnare il voucher contraffatto se l’è mangiato. Non è una fake news, è successo davvero questo pomeriggio a Torino in strada Settimo dove ha sede l’autosoccorso Sagi in cui vengono portate le macchine rimosse dalla polizia municipale. La proprietaria di una Mercedes Classe B, una donna di 33 anni di nazionalità marocchina, si è recata sul posto per ritirare la sua auto portatale via perché trovata in sosta in corso Galileo Ferraris con un voucher di sosta contraffatto. Se in quell’occasione era bastata una volante e due agenti, nel pomeriggio di oggi per placare le ire della trentatreenne ne sono state necessarie tre di pattuglie. La donna, oltre ad andare in escandescenza, ha tentato anche di ingoiare il voucher. Per lei è stata la denuncia per esistenza, contraffazione e tentata sottrazione del corpo del reato.