11 dicembre 2018
Aggiornato 02:30

A Torino apre la prima «casa chiusa» con le SexDolls, bambole perfettamente realistiche

Il prossimo 3 settembre dovrebbe esserci l’inaugurazione, ma per il momento è tutto top secret. Il progetto è completamente legale, non c’è sfruttamento della prostituzione semplicemente perché non si tratta di persone reali
Kate e Alessandro, due SexDolls
Kate e Alessandro, due SexDolls (LumiDolls)

TORINO - Può sembrare una fake news ma non lo è affatto. Il prossimo 3 settembre a Torino aprirà la terza struttura LumiDolls al mondo, la prima in Italia, dove viene offerto intrattenimento ludico-sessuale con realistiche e realistici SexDolls, ossia delle bambole in elastomero termoplastico, un materiale che si avvicina molto alla pelle umana. Non sono bambole gonfiabili, sono snodabili e resistenti all’acqua e, a vedere dalle fotografie, sono molto simili a ragazze e ragazzi umani. «Nella nostra location di Torino entrerete in un luogo confortevole, di buon gusto, dove riuscirete a realizzare tutte le vostre fantasie fin nei minimi dettagli», spiegano, «da soli, con il vostro o la vostra partner, con i vostri amici, una festa di addio al celibato o nubilato? Ci adattiamo completamente alle esigenze per garantire intensi attimi di  piacere con le migliori e i migliori Sexdolls del mondo».

DOVE APRIRA’ - Questo è un mistero, anzi è top secret. Il gruppo che sta lavorando dietro la nascita della terza struttura LumiDolls ci tiene alla privacy dei clienti e per il momento non è stato svelato il luogo o l’indirizzo. Sarà fatto a tempo debito. Di certo a pensare a una location del genere può venire in mente una casa chiusa di altri tempi. Non è però proprio così, in primis perché è tutto legale. Non c’è alcun sfruttamento della prostituzione in quanto le SexDolls non sono persone reali, ma strumenti di piacere.

SEXDOLLS - Basta accedere al sito internet della LumiDolls per vedere un’anticipazione di ciò che si troverà all’interno della struttura torinese. Sette «ragazze» e un «ragazzo», ovviamente finti, ma che sono assolutamente realistici. Ci sono Kate, Ilary, Molly, Eva, Arisa, Naomi e Bianca. Poi c’è anche Alessandro che ha degli addominali da fare invidia ai culturisti. Per ogni SexDolls c’è una descrizione con peso, altezza e un annuncio. Come se fosse reale. E per chi volesse acquistare una SexDolls nessun problema, si può fare direttamente online. Prezzi? Vanno dai 700 ai 2.000 dollari.