11 dicembre 2018
Aggiornato 02:30

I vigili non vanno in vacanza: fermate 293 auto nella notte, «piovono» multe

Un uomo è stato fermato dopo aver bruciato un semaforo rosso, con il cellulare in mano, a forte velocità
I vigili non vanno in vacanza: fermate 293 auto nella notte, «piovono» multe
I vigili non vanno in vacanza: fermate 293 auto nella notte, «piovono» multe (Polizia Municipale)

TORINO - I vigili urbani non vanno in vacanza, anzi: si potrebbe tranquillamente riassumere così la notte di controlli tra giovedì e venerdì. Gli agenti del Reparto Mobile della polizia municipale si sono concentrati nei quartieri San Donato, Barriera di Milano e Borgo Po. 

LE MULTE - Tantissimi i veicoli fermati, ben 293. Tante anche le violazioni accertate dai vigili urbani, addirittura 52. Si va dal mancato uso delle cinture di sicurezza all’uso del telefonino alla guida, passando per semafori rossi bruciati e velocità elevata. Durante il pattugliamento, gli agenti hanno notato un veicolo Fiat Panda, condotto da un cittadino di nazionalità cinese di circa 50 anni, che attraversava a forte velocità l'area di incrocio di corso Vigevano con corso Vercelli  con il semaforo rosso, mentre stava utilizzando il telefono cellulare e senza indossare le cinture di sicurezza. Il conducente è stato raggiunto e, nella circostanza, gli sono stati contestati verbali con decurtazione complessiva di 16 punti dalla patente.