11 dicembre 2018
Aggiornato 04:00

Vedono la polizia e ingoiano la cocaina, due ragazzi in manette dopo la visita in ospedale

Speravano di non essere beccati e invece la polizia ha avuto le prove che cercava con la visita in ospedale. I due ragazzi sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti
Cocaina nello stomaco
Cocaina nello stomaco ()

TORINO - In una città sempre più vuota, continua la lotta allo spaccio della polizia di Stato. Ultimi a finire in manette sono stati due spacciatori fermati in via Sempione (quartiere Barriera di Milano). La coppia era a bordo di un'utilitaria fermata per un controllo: alla vista della polizia, prima che venissero avvicinati, i due hanno ingoiato qualcosa. Speravano di non essere visti, invece gli agenti avevano notato il loro gesto e, per scoprire cosa avessero ingerito, li hanno accompagnati presso una struttura ospedaliera.

COCAINA - Nello stomaco dei due cittadini senegalesi sono state riconosciute diverse formazioni dense all’interno del lume gastrico. Si trattava di cocaina, l'unica sostanza stupefacente che avevano provato a spacciare quella sera. Prova ne è la risposta che, poco prima, avevano dato a due ragazzi italiani intercettati: "Non abbiamo marijuana, abbiamo solo cocaina». Per i due pusher sono quindi scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.