17 dicembre 2018
Aggiornato 16:00

Torino tra le «città vegane» da visitare, a dirlo è il New York Times

"Torino ha un'abbondanza di ristoranti vegani". Una pubblicità non da poco fatta dal più prestigioso giornale della Grande Mela. E' stato scritto sull'inserto Viaggi del New York Times nella parte in cui si consigliano le migliori città da visitare per chi, vegetariano o vegano, va alla scoperta di altri Paesi
La foto dedicata a Torino
La foto dedicata a Torino (NYT)

TORINO - Torino (e il Piemonte) famosa per i suoi agnolotti, per il vitello tonnato e per il fritto misto. Tutti piatti accomunati da un ingrediente, seppur diverso: la carne. In un futuro neanche troppo lontano però, chiedendo quali siano le ricette tipiche della nostra città, si potrebbero ricevere riposte molto differenti. "Torino ha un'abbondanza di ristoranti vegani", una frase che nascerebbe e morirebbe qui se non fosse stata scritta dalla giornalista Shivani Vora sull'inserto Viaggi del New York Times nella parte in cui si consigliano le migliori città da visitare per chi, vegetariano o vegano, va alla scoperta di altri Paesi. Ecco che quindi la frase "Torino ha un'abbondanza di ristoranti vegani" diventa un riconoscimento.

BANDIERA DEL CIBO SANO - La menzione non poteva che fare piacere anche alla Giunta comunale. Anzi, più che per una visita in città della giornalista del New York Times, la citazione potrebbe essere frutto di un tam tam mediatico iniziato con il tweet, a pochi giorni dall'elezione, della sindaca Chiara Appendino: "Torino diventerà una città vegana", per poi correggere il tiro e dire "diventerà vegan friendly». "La segnalazione del New York Times conferma l'attenzione che Torino dedica alle esigenze di ogni turista", ha commentato l'assessore comunale al Turismo, Alberto Sacco, "d'altronde Torino e il Piemonte sono riconosciuti a livello mondiale come bandiere del cibo sano e di qualità e anche nel corso di questo anno, dedicato alla valorizzazione e alla promozione del cibo italiano, la nostra città è stata e sarà la sede di importanti eventi come la selezione europea del Bocuse d'Or, nel giugno scorso, e di Terra Madre Salone del Gusto, in programma a Torino dal 20 al 24 settembre".

L'ARTICOLO DEL NEW YORK TIMES »

TERZA VOLTA SUL NYT - Non è la prima volta che la città di Torino finisce sul New York Times. Da meno di tre anni è la terza volta: la prima nel 2016 quando il prestigioso giornale inserì il capoluogo piemotese tra le 52 destinazioni al mondo da visitare, l'anno dopo, nel 2017, ci fece invece un ampio reportage.