20 novembre 2018
Aggiornato 16:30

Infastidito dall’erba alta si fa giustizia da solo, arrestato dopo 5 incendi appiccati

In manette un 56enne disoccupato di Alpignano. Ad avvisare i carabinieri e i vigili del fuoco sono stati alcuni automobilisti transitati sulla variante della provinciale 24
I carabinieri ad Alpignano
I carabinieri ad Alpignano ()

ALPIGNANO - L’erba alta gli dava fastidio e così ha preso la sua bicicletta, è salito in sella, e si è avviato verso la variante della strada provinciale 24 ad Alpignano, più o meno al chilometro 14, è ha appiccato il fuoco, convinto di risolvere il problema. Ma quando alcuni automobilisti hanno assistito alla scena non hanno potuto fare altro che segnalare quanto stava accadendo ai carabinieri della Compagnia di Rivoli.

DENUNCIATO - Quando i militari dell’Arma sono arrivati sul posto, l’uomo, disoccupato di 56 anni con precedenti di polizia, aveva già appiccato le fiamme in cinque punti diversi e si stava allontanando sulla sua due ruote. I carabinieri lo hanno raggiunto e arrestato per incendio. A quel punto il cinquantaseienne ha ammesso le proprie responsabilità dicendo di averlo fatto perché lo infastidiva l’erba alta. L’uomo è stato collocato ai domiciliari.

3MILA METRI QUADRATI BRUCIATI - Il tutto è successo intorno alle 13.30. Sulla provinciale 24, oltre ai carabinieri, sono intervenuti i vigili del fuoco di Rivoli che hanno spento l’incendio. In totale sono andati bruciati circa 3mila metri quadri di area campestre.