21 novembre 2018
Aggiornato 13:00

La Juventus vuole il secondo stadio? I bianconeri puntano a costruire un nuovo impianto in città

La società bianconera sta valutando l’acquisto di un terreno del Comune per costruire un secondo stadio. Location e destinazione: tutte le informazioni
La Juventus vuole il secondo stadio? I bianconeri puntano a costruire un nuovo impianto in città
La Juventus vuole il secondo stadio? I bianconeri puntano a costruire un nuovo impianto in città (ANSA)

TORINO - Cristiano Ronaldo in campo, uno stadio di proprietà sempre esaurito e, probabilmente, un secondo stadio in arrivo. Non sembrano conoscere limiti le ambizioni della Juventus, che nel futuro prossimo potrebbe costruire un secondo stadio non troppo lontano dall’Allianz Stadium. Per quale motivo? E a che prezzo?

IL NUOVO STADIO - Stando ad alcune indiscrezioni, la Juventus vorrebbe acquistare un terreno di proprietà del Comune vicino all’attuale sede, la Continassa, e tirare su in poco tempo un impianto sportivo che possa ospitare le gare interne della squadra femminile e della Juventus Under 23, in questo momento in «trasferta» ad Alessandria. Secondo Tuttosport, la Juve vorrebbe costruire uno stadio da 6000 posti dove ora è presente il Palatorino, ormai abbandonato da tempo e simbolo del degrado urbano. La trattativa con il Comune procede a fari spenti, ma anche per l’amministrazione la possibilità di concedere quello spazio oggi privo d’uso alla Juventus potrebbe rappresentare l’ennesima possibilità di riqualificazione. D’altra parte tutta quella zona è cambiata negli anni proprio grazie alla Juventus, che tra stadio, sede e forse oggi secondo stadio ne ha cambiato il tessuto sociale. L’idea è di creare una sorta di cittadella bianconera, capace di ospitare tutte le partite dei bianconeri nel raggio di pochi chilometri, dalla prima squadra a quella femminile passando per le giovanili. La Juventus concretizzerà quello che per ora è una curiosa e interessante indiscrezione?