20 settembre 2018
Aggiornato 00:00

Dalla Francia a Torino in bus con 133 ovuli di droga: fermate due corrieri nigeriane

La Guardia di Finanza le ha fermate: erano mischiate tra i passeggeri di una nota linea di autobus low cost. Tenevano gli ovuli id cocaina ed eroina nello stomaco

TORINO - Dalla Francia a Torino su un bus low cost. Non ci sarebbe nulla di male ad effettuare questo viaggio, se non fosse che invece che il bagaglio a mano, due passeggere di nazionalità nigeriana portassero 133 ovuli di droga nascosti all’interno dei loro corpi. La Guardia di Finanza di Torino le ha sorprese durante un controllo.

OVULI EVACUATI - È l’ennesimo arresto effettuato, negli ultimi mesi, dai Finanzieri presso il Terminal degli autobus di Corso Vittorio Emanuele II. Le squadre cinofile del Gruppo Torino hanno controllato i passeggeri di una nota linea di autobus low cost provenienti dal paese transalpino. Nel corso dello sbarco dei viaggiatori, l’atteggiamento di B.M. e O.M., queste le loro iniziali, ha attirato le attenzioni dei Finanzieri che hanno così approfondito il controllo, accompagnando le due nigeriane presso l’ospedale Molinette di Torino. Gli esami diagnostici, effettuati presso il nosocomio torinese, hanno confermato i sospetti degli inquirenti. Le due giovani, di 30 e 38 anni, infatti, poco dopo, hanno iniziato ad evacuare una prima parte di ovuli contenenti eroina e cocaina purissima. Sono state così arrestate entrambe per traffico di sostanze stupefacenti e condotte presso il carcere Lorusso Cutugno di Torino dove, nei giorni successivi al fermo, hanno evacuato ulteriori ovuli di sostanze stupefacenti.