20 novembre 2018
Aggiornato 16:01

Provoca un maxi incidente in corso Unione Sovietica e scappa: automobilista rintracciato in ospedale

L’auto, una Fiat Panda, ha danneggiato tre macchine ferme in sosta, un segnale stradale e la saracinesca di un parrucchiere oltre che una vettura con cui si è scontrata
Provoca un maxi incidente in corso Unione Sovietica e scappa: automobilista rintracciato al Cto
Provoca un maxi incidente in corso Unione Sovietica e scappa: automobilista rintracciato al Cto ()

TORINO - Un maxi incidente, la fuga e la visita degli agenti della polizia municipale direttamente in ospedale: è stata una mattinata piuttosto turbolenta in corso Unione Sovietica, dove un automobilista indisciplinato ha causato un incidente, danneggiato tre auto ferme in sosta, un segnale stradale e una saracinesca di un parrucchiere prima di svanire nel nulla. L’uomo ha abbandonato la scena del sinistro ed è fuggito, cercando di far perdere le proprie tracce.

INCIDENTE E DENUNCIA - Purtroppo per lui però gli agenti del Comando Mirafiori della Polizia Municipale lo hanno rintracciato poco dopo, presso il pronto soccorso dell’ospedale Cto di Torino. Il conducente del veicolo, una Fiat Panda, aveva infatti perso la targa della propria auto: da questo dettaglio i vigili sono riusciti a scoprire la sua identità. L’incidente è avvenuto in corso Unione Sovietica, all’altezza del civico 491 e ha provocato alcuni feriti, per fortuna non in gravi condizioni. Stando a una prima ricostruzione, la Panda non avrebbe dato la precedenza a una Ford Focus, scontrandosi con quest’ultima. Nell’incidente sono state danneggiate altre tre autovetture in sosta, una Fiat Fiat Punto, una Fiat Freemont e una Fiat 600, un dispositivo pubblicitario, un segnale stradale posto sul marciapiede ed è stata danneggiata anche la saracinesca di un negozio di parrucchiera, dove la seconda auto coinvolta nel sinistro ha finito la sua corsa. Al conducente che si era allontanato sono stati contestati i reati previsti dagli art. 189 Codice della Strada (ometteva di fermarsi in caso di incidente) e 590 bis Codice Penale (lesioni personali stradali) e gli è stata immediatamente ritirata la patente di guida.