22 settembre 2018
Aggiornato 17:30

In via Tripoli gatto precipita dall'ottavo piano, morto l'animale e ferito un passante: si va a processo

I fatti si sono svolti il 27 luglio 2017. Al pronto soccorso c'era finito un uomo di 56 anni residente nel Chierese a cui i medici avevano dato 30 giorni di prognosi
Gatto d'archivio
Gatto d'archivio (Shutterstock.com)

TORINO - I fatti sono avvenuti poco più di un anno fa, il 27 luglio 2017, ma solo la prossima settimana la proprietaria del gatto saprà quale destino l'attende visto che è stata citata di fronte al giudice di pace e dovrà rispondere di lesioni personali. A luglio dello scorso anno I.G., 56 anni residente nel Chierese, aveva deciso di venire a Torino per fare un giro al mercato di Santa Rita e tra i negozi del quartiere. Giunto in via Tripoli però era successo l'imprevedibile: un gatto precipitato dall'ottavo piano gli era caduto proprio sulla testa.

ANIMALE MORTO - Una botta non da poco, tanto che I.G. si era recato subito al pronto soccorso da cui era uscito con problemi alla cervicale e una prognosi di 30 giorni. Diversamente per l'animale non c'era stato nulla da fare, era morto sul colpo cadendo.

GIUDICE DI PACE - Per quell'episodio sarà il giudice di pace a decidere come procedere. La parte offesa ovviamente è I.G. che chiede un risarcimento per il suo dolore fisico. Dall'altra parte c'è la donna che invece è accusata di lesioni personali per aver omesso "di prendere le misure adeguate per evitarne la fuga». La proprietaria dell'animale è già stata sanzionata dalla polizia municipale per non aver custodito il suo micio come avrebbe dovuto.