19 novembre 2018
Aggiornato 09:30

Piangono sulla tomba della stessa donna, rissa tra due pensionati al Monumentale

Uno è l'ex marito, l'altro non si sa. Fatto sta che entrambi per diverso tempo hanno pregato sulla tomba della stessa donna. Fino a quando la gelosia di uno dei due ha preso il sopravvento
Cimitero Monumentale
Cimitero Monumentale (Wikipedia)

TORINO - La gelosia può sopravvivere anche quando la persona a noi cara viene a mancare, prova ne è quello che è avvenuto a metà agosto al Cimitero Monumentale di Torino. Sulla tomba di una donna per diverso tempo hanno pianto due pensionati, ma solo uno dei due (75 anni) "in qualità" di vedovo della defunta. L'altro invece è un ottantenne che l'ex marito non ha mai visto, ma che potrebbe in qualche modo aver conosciuto la donna. E proprio questo deve aver pensato il vedovo, credendo magari di trovarsi di fronte a un'amante mai svelato, quando tra i due è nato un battibecco terminato con qualche schiaffone e tentativo di pugno di fronte al cancello di corso Novara.

CARABINIERI - L'ex marito della defunta è una persona conosciuta da chi lavora ogni giorno al Cimitero Monumentale. Non solo va spesso a trovare la moglie, ma è una persona molto eccentrica che parla con tutti, porta un tesserino addosso con scritto "volontario ospedaliero" e si presenta al cimitero sempre con diversi giornali free press sotto braccio. Sarebbe stato lui, dopo aver notato il "rivale" in diverse occasioni vicino la tomba della ex moglie, a iniziare la discussione sfociata poi con la piccola rissa. Quanto all'altro, non si è ancora capito perché andasse così frequentemente a pregare sulla tomba della donna. A sedare l'azzuffata sono stati i carabinieri che successivamente hanno trasmesso il verbale in Procura dove probabilmente ci sarà l'archiviazione del caso.