21 novembre 2018
Aggiornato 12:30

Chiede l'aiuto della polizia per essere «salvato» dalla moglie, ma gli agenti arrestano lui

E' successo nel quartiere Aurora. In manette l'ex marito di una donna che da oltre un anno veniva seguita e minacciata dall'uomo per cui, alla fine, è scattato l'arresto
Arrestato l'ex marito
Arrestato l'ex marito ()

TORINO - Singolare episodio nel pomeriggio di sabato nel quartiere Aurora. Un cittadino romeno ha richiesto l'intervento della polizia perché, a seguito di un litigio con la moglie, temeva che la cosa potesse ulteriormente degenerare e che la moglie potesse fare qualche gesto sconsiderato. Pronto l'intervento degli agenti che però, una volta arrivati sul posto, hanno trovato l'uomo da solo e in strada. Nonostante avesse richiesto lui l'aiuto delle forze dell'ordine, quando ha visto le divise ha iniziato a dare di matto, insultando e minacciando gli agenti.

LA MOGLIE - A spiegare cosa stesse succedendo è stata la moglie stessa, quella che, dal racconto dell'uomo, avrebbe rischiato di fare gesti sconsiderati. La realtà però era un'altra: i due si erano lasciati da oltre un anno per le violenze subite, ma lui non ne aveva voluto sapere di mettere la parole "fine" alla loro storia e così continuava a perseguitare la ex, sia seguendola alla fermata del bus che sotto casa, come aveva appena fatto. Era stato l'uomo infatti a dare di matto e prendere a pugni la finestra di casa della donna e del figlio minorenne. Voleva entrare a ogni costo.

L'ARRESTO - A quando denunciato dalla donna si sono aggiunti momenti di paura, quando lei lo trovava all'uscita dal lavoro o quando, pur cambiando spesso numero di cellulare, l'ex marito riusciva sempre ad avere quello nuovo e contattarla. La parola "fine" l'ha messa la polizia arrestando il romeno per atti persecutori, minacce gravi, oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L'ultimo gesto lo ha fatto dagli uffici di polizia direttamente: aveva chiesto di chiamare la madre per informarla di quanto accaduto, ma invece che comporre il numero giusto ha provato a telefonare alla ex moglie. Gli è stato impedito.