20 settembre 2018
Aggiornato 00:30

Tentata rapina in corso Bramante, mano morsa al commesso ma evitato il colpo

In manette due ragazzi giovanissimi, un italiano di 18 anni e un romeno di 19. Il commesso del mini market è riuscito a evitare la rapina e aspettare l'intervento della polizia
Due arresti in corso Bramante
Due arresti in corso Bramante ()

TORINO - Hanno provato a mettere a segno una rapina, ma la tenacia del commesso, un cittadino del Bangladesh, ha evitato che riuscissero a fuggire con l'incasso che, di fatto, non sono mai riusciti nemmeno a farsi consegnare. Il tutto è avvenuto in corso Bramante all'interno di una mini market. Due i giovani entrati con la scusa di prendere due birre: dopo aver chiesto al commesso di pagare il giorno dopo e aver ricevuto un rifiuto, sia l'italiano di 19 anni che il romeno di 18 anni hanno cambiato atteggiamento.

Uno dei due ha fatto da "palo" mentre l'altro ha minacciato il dipendente del mini market per avere i contanti dentro la cassa. Quest'ultimo si è rifiutato, ha chiuso la cassa e si è messo la chiave in tasca. Per portare a casa il bottino  il malvivente ha tentato di colpirlo con il manico di una scopa e poi lo ha morso a una mano.

Prima che la situazione degenerasse è intervenuta la polizia, su segnalazione del commesso stesso. Gli agenti hanno fermato i due ragazzi, entrambi con precedenti, e arrestati per tentata rapina in concorso. Il cittadino romeno era stato anche da poco scarcerato per il reato di ricettazione.