23 marzo 2019
Aggiornato 17:00
CRONACA

Polizia sgombera le cantine in via Aosta: erano il covo dei pusher del Giardino Alimonda

In un alloggio dello stabile, i poliziotti hanno trovato tre egiziani che avevano occupato abusivamente la casa assegnata a un anziano ricoverato in ospedale
Polizia sgombera le cantine in via Aosta: erano il covo dei pusher del Giardino Alimonda
Polizia sgombera le cantine in via Aosta: erano il covo dei pusher del Giardino Alimonda

TORINO - La polizia sgombera le «cantine dei pusher»: questa mattina, alle prime luci dell’alba, gli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia, coadiuvati dagli operatori del Reparto Mobile e in collaborazione con la polizia municipale, hanno effettuato un servizio di sicurezza in via Aosta 31/F, ritenute probabile covo dei pusher dei giardini Alimonda, in linea d’aria a pochi metri di distanza dalle cantine.

TRE EGIZIANI NELL’ALLOGGIO OCCUPATO - Le cantine, situate nel palazzo di proprietà di Atc, versavano in condizioni di grave degrado con rischi per l’incolumità e la salute pubblica. Sporcizia ovunque, materassi e rifugi improvvisati nel degrado più totale. Le cantine sono state svuotate e chiuse dal personale Atc. Durante le operazioni di sgombero, il personale ha rinvenuto tre egiziani irregolari (due minorenni e un maggiorenne) sul territorio nazionale che avevano occupato abusivamente l’alloggio al primo piano assegnato a un anziano ricoverato in ospedale.