20 ottobre 2018
Aggiornato 09:00

Diecimila «datteri» di hashish in piazza Massaua: maxi sequestro da 1 milione di euro

La polizia stradale, partendo dal controllo di un veicolo rubato, è riuscita a trovare un appartamento in cui era occultata una grandissima quantità di droga

TORINO - Maxi sequestro della polizia stradale a Torino: gli agenti di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Torino hanno trovato più di 90 kg di hashish della miglior qualità per un valore di un milione di euro circa. L’hashish era suddivisa in 10.000 grossi ovuli da dieci grammi ciascuno, definiti «datteri» per la loro conformazione.

IL MAXI SEQUESTRO - Tutto è nato durante un normalissimo controllo di polizia: l’atteggiamento di un uomo, un cittadino italiano di 50 anni, ha subito insospettito gli agenti. Gli accertamenti hanno permesso di constatare come il numero di telaio della Fiat Punto fosse alterato e il veicolo fosse stato in realtà rubato a Torino lo scorso maggio. Nei pressi di piazza Massaua gli agenti hanno ispezionato l’abitazione dell’italiano: durante la perquisizione, in casa erano presenti altri due italiani di 54 anni, sorpresi ad occultare nella camera da letto otto scatoloni di cartone con dentro la sostanza stupefacente. I tre pregiudicati sono stati arrestati dagli operatori della  Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Torino per il reato di detenzione di sostanza stupefacente.