17 dicembre 2018
Aggiornato 15:00

Grillo sponsorizza Appendino: «Brava, per te cambiamo la regola dei tre mandati»

Beppe Grillo incontra la sindaca al Salone del Gusto e spiazza tutti: la regola che vieta agli amministratori di non ripresentarsi alle elezioni per tre mandati potrebbe essere cambiata. Appendino glissa
Grillo sponsorizza Appendino: «Brava, per te cambiamo la regola dei tre mandati»
Grillo sponsorizza Appendino: «Brava, per te cambiamo la regola dei tre mandati» (Chiara Appendino)

TORINO - Appendino cambia le regole del Movimento 5 Stelle, pur senza volerlo? L’ipotesi è concreta e arriva dal Salone del Gusto. La fonte? E’ decisamente autoritaria, Beppe Grillo. Facciamo un passo indietro: una regola interna del Movimento, impedisce a qualsiasi consigliere e amministratore di candidarsi alle elezioni per tre mandati. La famosa regola del terzo mandato. Appendino è stata eletta consigliera nel 2011, sindaca nel 2016, quindi nel 2021 non si potrà ricandidarsi. E’ stato Beppe Grillo, oggi, a spiazzare tutti: «Facciamo una legge apposta, facciamo la legge Appendino».

GRILLO CAMBIA LE REGOLE PER APPENDINO? - L’ipotesi che il guru del M5S stesse scherzando è però concreta. Beppe Grillo storicamente ha sempre utilizzato l’ironia per confondere e spiazzare l’opinione pubblica, quindi l’uscita di oggi potrebbe rappresentare l’ennesimo depistaggio del fondatore del M5S. Quel che è certo è che l’appoggio di Grillo ad Appendino è totale: «Complimenti per come amministri Torino» ha affermato il leader. E’ altrettanto vero che, a tre anni dal 2021, Appendino sembra non avere intenzione di ricandidarsi: «No no, nessuna legge Appendino» sono state le parole della sindaca. E se la prima cittadina avesse stimolato una riflessione interna? Il vincolo del terzo mandato, d’altra parte, è stato più volte discusso tra gli attivisti e i consiglieri del M5S. La buona opinione di Beppe Grillo nei confronti di Chiara Appendino potrebbe far cadere anche questo tabù.