23 marzo 2019
Aggiornato 17:00
Polizia municipale

Sequestrate auto destinate all’estero in corso Vercelli, multa per un autotrasportatore

In questo luogo un trasportatore di autoveicoli per conto di un autosalone utilizzava l’area pubblica per la movimentazione degli automezzi italiani destinati all’estero, tutti di grossa cilindrata e alimentati a gasolio
La polizia municipale in corso Vercelli
La polizia municipale in corso Vercelli Comune di Torino

TORINO - La polizia municipale di Torino è intervenuta in un piazzale di corso Vercelli 440 al quadrivio autostrade dove è stato controllato e sanzionato un autotrasportatore. In questo luogo l’uomo, per conto di un autosalone, utilizzava l’area pubblica per la movimentazione degli automezzi italiani destinati all’estero, tutti di grossa cilindrata e alimentati a gasolio. Questi veicoli sono stati sottoposti a fermo amministrativo per tre mesi: sei in quanto senza targa e quattro di questi a sequestro amministrativo in quanto sprovvisti di copertura assicurativa.

Durante i controlli è emerso he la motrice della bisarca, immatricolata in Germania nel 2010 e reimmatricolata in Albania il mese scorso, viola la normativa internazionale sul cronotachigrafo. Con questo di vecchia concezione è più facile sfuggire ai controlli sui tempi di guida degli autisti e sulla velocità del veicolo.

SANZIONI - All’autotrasportatore, un cittadino albanese, è stata ritirata la patente di guida e questi ha dovuto pagare immediatamente la sanzione di circa 900 euro agli Agenti per riavere la bisarca. Le auto sequestrare sono state affidate al titolare dell’autosalone e depositate in un locale di Chivasso.