25 aprile 2019
Aggiornato 06:30
Cronaca

Tensione a Bardonecchia: gruppo di anarchici pro migranti paralizza il paese

Tanta polizia per impedire agli anarchici di creare disordini: due cortei sono stati controllati a distanza. Circa 200 i partecipanti
Tensione a Bardonecchia: gruppo di anarchici pro migranti paralizza il paese
Tensione a Bardonecchia: gruppo di anarchici pro migranti paralizza il paese ANSA

BARDONECCHIA - Tensione, ma nessun disordine: è andata in scena ieri, a Bardonecchia, una manifestazione indetta da un gruppo di anarchici per denunciare gli autoritarismi e le frontiere chiuse. Tanta la polizia schierata nella comunità montana: da Melezet al centro di Bardonecchia, sino al confine con la Francia, gli agenti hanno presidiato i punti considerati sensibili. Non vi sono stati incidenti.

I PROVVEDIMENTI - Gli anarchici, circa 200, sono arrivati da tutta l’Europa, non solo dall’Italia: Austria, Francia, Germania, Spagna, Olanda, Inghilterra e Svizzera i paesi presenti. Tutti i manifestanti, già assiepati in un campeggio, sono stati identificati e controllati. Due i cortei principali, composti da 60 anarchici ciascuno, che hanno percorso la periferia della cittadina, senza creare alcun problema di ordine pubblico. Altri 150 anarchici sono invece rimasti presso il campeggio, senza partecipare attivamente alla manifestazione. Un’ulteriore quarantina di partecipanti al campeggio si è recata verso il confine francese, ove solo gli anarchici transalpini sono stati fatti passare dal personale della gendarmeria francese in servizio; a circa 15 anarchici stranieri è stato, invece, impedito l’accesso in territorio francese.