19 giugno 2019
Aggiornato 19:00
CRONACA

Articoli per la scuola pericolosi in un magazzino in San Salvario: sequestrati 1 milione di prodotti

Il magazzino era gestito da un imprenditore cinese, che ora rischia una multa salatissima di decine di migliaia di euro: gli articoli sono stati sequestrati

TORINO - Un deposito clandestino nel cuore di San Salvario, pieno di articoli di cancelleria potenzialmente pericolosi: sarebbero finiti in mano ai bambini i prodotti sequestrati dalla Guardia di Finanza in un magazzino di San Salvario, intestato a un imprenditore cinese.

IL CONTROLLO - Il numero di articoli sequestrati è altissimo e supera il milione tra matite colorate, pastelli, acquarelli, evidenziatori, colle e gomme. Tutti prodotti importati dalla Cina e venduti senza alcuna indicazione circa la denominazione merceologica, i dati dell’importatore, la presenza di sostanze tossiche, ecc. Nel deposito sotterraneo del negozio, i «Baschi Verdi» hanno individuato un deposito clandestino, abilmente occultato con pannelli di legno e camuffato da espositore per capi d’abbigliamento, dove è stata rinvenuta la maggior parte degli articoli sequestrati. Oltre al materiale scolastico, sono stati sequestratati anche centinaia di articoli per la casa falsamente etichettati. L’imprenditore è stato denunciato e segnalato alla Camera di Commercio: ora rischia sanzioni fino a 25.000 euro.