20 giugno 2019
Aggiornato 06:30
Corso Brunelleschi

Hashish nello yogurt da consegnare all'amico, arrestato un ventenne in corso Brunelleschi

Voleva far arrivare lo yogurt con 105 grammi di sostanza stupefacente a un ospite del Cie di corso Brunelleschi, ma il suo atteggiamento nervoso ha insospettito la polizia che ha scoperto la droga
Lo yogurt e la droga sequestrati
Lo yogurt e la droga sequestrati Polizia di Stato

TORINO - La polizia ha arrestato un ventenne di origine marocchina all'interno del Cie di corso Brunelleschi per il reato di detenzione aggravata ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane è stato scoperto mentre tentava di effettuare una "normale" consegna di generi alimentari a un ospite del centro trattenuto in attesa di identificazione per la successiva espulsione dal territorio nazionale: peccato che all'interno di otto vasetti di yogurt sono stati trovati ben nascosti nove pezzi di hashish, per un totale di 105 grammi.

ATTEGGIAMENTO NERVOSO - Se il ventenne non si fosse dimostrato nervoso forse gli agenti non avrebbero approfondito i controlli. Sembrava infatti tutto normale, sennonché il ragazzo continuava a essere agitato e a telefonare con insistenza. I poliziotti hanno quindi deciso di approfondire i controlli notando da subito come i vasetti di yogurt presentassero qualche irregolarità nella sigillatura e il peso sembrasse superiore a quanto indicato nella confezione. E il perché lo si è capito aprendoli tutti e otto: all'interno c'erano oltre 100 grammi di sostanza stupefacente.

ARRESTO - Il giovane marocchino è stato arrestato per detenzione aggravata ai fini di spaccio. E' anche emerso come quest'ultimo fosse già conosciuto dalle forze dell'ordine per precedenti di polizia e da un obbligo di presentazione giornaliero ai carabinieri.