21 febbraio 2019
Aggiornato 13:31
CRONACA

Assaltarono il cantiere Tav: il Questore li allontana per 3 anni da Giaglione e Chiomonte

Sono sedici i fogli di via emessi nei confronti di altrettanti esponenti del centro sociale Askatasuna: per tre anni i Comuni della Val Susa saranno a loro interdetti
Assaltarono il cantiere Tav: il Questore li allontana per 3 anni da Giaglione e Chiomonte
Assaltarono il cantiere Tav: il Questore li allontana per 3 anni da Giaglione e Chiomonte

GIAGLIONE - Sedici esponenti del centro sociale Askatasuna non potranno tornare nei comuni di Giaglione e Chiomonte dopo l’assalto al cantiere Tav dello scorso 7 e 8 settembre: a deciderlo è il Questore di Torino, Francesco Messina, che ha emesso 16 fogli di via verso altrettante persone. Si tratta di misure di prevenzione personali adottate dal questore nei confronti di soggetti che, fuori dai luoghi di propria residenza, hanno adottato condotte pericolose per la sicurezza pubblica. Alla base di questa decisione vi sono i comportamenti gravi e violenti tenuti da queste persone, in particolare durante l’assalto al cantiere del 7 e 8 settembre, ma anche nei periodi precedenti.