12 novembre 2018
Aggiornato 23:30

Scippata dopo la festa su Lungo Dora Napoli: donna scaraventata a terra da un malvivente

La signora ha riportato la sospetta frattura del braccio. Dura l’accusa di Silvio Magliano: «Lungo Dora Napoli è una zona in mano alla microcriminalità»
Scippata dopo la festa su Lungo Dora Napoli: donna scaraventata a terra da un malvivente
Scippata dopo la festa su Lungo Dora Napoli: donna scaraventata a terra da un malvivente (Silvio Magliano)

TORINO - «Lungo Dora Napoli è una zona in mano alla microcriminalità». E’ un’accusa pesantissima quella che Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati, rivolge all’amministrazione Appendino. Uno sfogo motivato da due episodi di microcriminalità avvenuti sotto gli occhi di tutti (e dello stesso capogruppo), a margine dell’evento «Boulevard des Artistes», in Lungo Dora.

SCIPPO E RISSA - Era da poco terminata la premiazione della prima edizione del premio, quando una donna è stata scippata da una ladro che, nella foga di portarle via la collanina, l’ha scaraventata a terra. E’ successo a una decina di metri da via Cigna. Sul posto è intervenuta la polizia e i medici del 118, che hanno operato i primi soccorsi. La donna ha riportato la sospetta rottura del braccio sinistro. Quasi in contemporanea inoltre, nei pressi del ponte Carpanini, si è accesa una rissa tra alcune persone. Due episodi che macchiano e rovinano lo splendido clima di festa della giornata. «Ritengo questa situazione semplicemente inaccettabile, anche perché episodi come questi sono all'ordine del giorno. Lungo Dora Napoli è una zona totalmente dimenticata dall'Amministrazione. Oggi stesso ne ho avuto l'ennesima dimostrazione» commenta amaro Magliano.