17 novembre 2018
Aggiornato 22:00

Oggi entra in vigore il blocco auto (fino ai diesel Euro 3): stoppate 400mila auto

Da oggi entrano in vigore le misure antismog che, fino alla fine di marzo 2019, bloccheranno anche le auto diesel Euro 3 in 32 Comuni della Città Metropolitana
Da oggi i blocchi auto
Da oggi i blocchi auto (ANSA)

TORINO - Dopo il doppio slittamento, oggi (e domani) entrano completamente in vigore le misure antismog che prevedono anche lo stop dei veicoli diesel Euro 3 fino al 31 marzo 2019. Per la prima volta le ordinanze di 32 sindaci sono andate di pari passo e, grazie anche a diverse riunioni in Città Metropolitana, ci saranno le stesse restrizioni in 32 città: oltre Torino, sono coinvolti anche Alpignano, Beinasco, Borgaro Torinese, Cambiano, Candiolo, Carignano, Carmagnola, Caselle Torinese, Chieri, Chivasso, Collegno, Druento, Grugliasco, Ivrea, La Loggia, Leinì, Mappano, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pianezza, Pino Torinese, Rivalta di Torino, Rivoli, San Mauro Torinese, Santena, Settimo Torinese, Trofarello, Venaria Reale, Vinovo e Volpiano.

STOP AGLI EURO 3 MA NON SOLO - La novità è il divieto di circolazione per i diesel Euro 3 per i prossimi sei mesi, fino a fine marzo 2019. Si calcola che siano coinvolti 142mila mezzi che dovranno rimanere fermi dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì. La novità si inserisce all'interno di blocchi già noti, uno dei quali è diventato permanente, quello ai veicoli Euro 0, a prescindere dall'alimentazione non potranno circolare nei 32 Comuni Torinesi. Quanto agli Euro 1 e 2 le ordinanze toccano solo i veicoli diesel, circa 70mila proprietari d'auto che dovranno trovare un'alternativa dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì.

CAOS DEROGHE - La deroga sui veicoli commerciali è arrivata nella serata di venerdì quando la maggior parte delle amministrazioni (21) aveva già pubblicato l'ordinanza. C'è chi quindi deve ancora recepire le ultime indicazioni, cosa che sarà fatta oggi. Quindi da domani tutti i 32 Comuni della Città Metropolitana saranno uniformati con i divieti e le deroghe: in sintesi i mercatali e i veicoli commerciali possono viaggiare fino alle 8,30 e poi dalle 14 alle 16. A questi si aggiungono gli artigiani con reperibilità che possono circolare sempre se a lavoro e con un'urgenza, oltre gli Over 70.

SEMAFORO - Il provvedimento prevede tre livelli di allarme in base agli sforamenti di Pm10. Il primo, il semaforo arancione, scatta dopo quattro giorni in cui le polveri sottili superano i 50 microgrammi per metro cubo e vale il blocco per i diesel Euro 4. Il secondo semaforo, quello rosso, scatta dopo dieci giorni di sforamento e coinvolge anche i diesel Euro 5 e u benzina Euro 1. Infine, dopo 20 giorni di sforamento, scatta il semaforo viola.