17 novembre 2018
Aggiornato 22:00

Scoperta la «casa di hashish» in corso Regina Margherita: maxi sequestro di 3,6 kg di droga

Blitz della polizia nell’appartamento di un uomo, ignaro che il pregiudicato marocchino di 52 anni avesse nascosto un borsone pieno di droga
Scoperta la «casa di hashish» in corso Regina Margherita: maxi sequestro di 3,6 kg di droga (immagine archivio)
Scoperta la «casa di hashish» in corso Regina Margherita: maxi sequestro di 3,6 kg di droga (immagine archivio) (Questura di Torino)

TORINO - Netflix ha la «casa di carta», celebre serie tv, Torino risponde con la «casa di hashish». In questo caso però non c’è alcuna finzione, ed è tutto reale: gli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia hanno ritrovato 3,650 kg di hashish in un appartamento di corso Regina Margherita.

IL RITROVAMENTO DELLA DROGA - Tutto è nato a seguito di un controllo straordinario del territorio disposto dal Questore Francesco Messina: gli agenti hanno fermato un marocchino di 52 anni, pregiudicato, trovato in possesso di 223 grammi di hashish, 38 involucri di cocaina, 3 cellulari e 1095 euro. Dall’attività info-investigativa intrapresa sul posto è stato individuato un appartamento ubicato al primo piano di uno stabile sito in corso Regina Margherita dove il cinquantaduenne aveva lasciato in custodia un borsone nel quale, oltre ad effetti personali, erano presenti 6 involucri, avvolti con nastro da imballaggio, con all’interno panetti di hashish per un peso complessivo di tre chili e seicentocinquanta grammi. Gli agenti, dopo aver accertato, l’estraneità ai fatti del titolare dell’alloggio cui era stato dato in custodia il borsone, hanno arrestato il marocchino per detenzione di sostanza stupefacente.