17 novembre 2018
Aggiornato 23:00

A Caselle con 1 milione e mezzo di euro non dichiarato: il cane Escos trova i soldi all’aeroporto

Passeggeri provenienti da tutto il mondo provano a entrare a Torino con soldi non dichiarati: la loro intenzione viene vanificata dal fiuto infallibile del pastore tedesco della Guardia di Finanza
A Caselle con 1 milione e mezzo di euro non dichiarato: il cane Escos trova i soldi all’aeroporto
A Caselle con 1 milione e mezzo di euro non dichiarato: il cane Escos trova i soldi all’aeroporto (Gdf)

CASELLE - Un cane dal fiuto infallibile, capace di trovare soldi ovunque. In qualsiasi posto, nonostante ogni tipo di tentativo di camuffamento: ammonta a oltre un milione e mezzo di euro la cifra ritrovata da Escos, il pastore tedesco della Guardia di Finanza, presso l’aeroporto Sandro Pertini di Caselle. Tutti soldi non dichiarati, ma intercettati negli ultimi due mesi a passeggeri «furbetti».

SOLDI NASCOSTI - Numeri di un certo peso, che lasciano intendere come vi sia ormai la pratica del nascondere denaro contante sia ormai diffusa. Gli stratagemmi utilizzati per occultare denaro sono spesso pittoreschi:c’è il trentenne in transito da Torino che, dopo aver liquidato la sua azienda londinese, racconta di volersi trasferire definitivamente in Romania, peccato però che non riesca ad esibire alcun
documento a supporto di quanto affermato. La sua valigia? Piena di Ron romeni, euro e sterline, occultate nei vestiti. Ci sono poi i due sinti provenienti da Atene con 60.000 euro in valigia, destinati «all’acquisto di una partita di vestiti». Quel che è certo è che una simile quantità di soldi difficilmente sfugge al fiuto di Escos, infallibile pastore tedesco.