17 novembre 2018
Aggiornato 22:00

Spaccio davanti alle scuole, blitz dei carabinieri nel quartiere Aurora

Droga nascosta in un biliardo, proposta la chiusura di un circolo privato. Fermati due marocchini ricercati: gli esiti del blitz
Spaccio davanti alle scuole, blitz dei carabinieri nel quartiere Aurora
Spaccio davanti alle scuole, blitz dei carabinieri nel quartiere Aurora (Carabinieri)

TORINO - Blitz dei carabinieri nel quartiere Aurora: i militari, dopo gli arresti e i servizi degli scorsi giorni, hanno effettuato un controllo straordinario nel quartiere alla caccia di spacciatori e tossici. I controlli sono stati effettuati in circoli privati, davanti alle scuole e in alcuni locali.

RICERCATI E LADRI, CONTROLLI DAVANTI ALLE SCUOLE - Dopo aver ricevuto diverse lamentele da parte di genitori di un aumento di spacciatori e tossicodipendenti nel quartiere e soprattutto davanti alle scuole, i carabinieri hanno effettuato alcuni controlli mirati. Durante il servizio, due minorenni di 14 e 16 anni sono stati fermati per aver rubato alcuni pacchetti di sigarette in una tabaccheria di corso Emilia. Nella rete dei carabinieri sono finiti anche due marocchini ricercati per furto. A casa di uno di loro, i carabinieri hanno trovato i documenti e il telefono cellulare di un uomo scippato pochi  giorni fa nel quartiere. Per questo episodio, l’uomo è stato denunciato a piede libero. 

PUSHER E CIRCOLO PRIVATO - La ricerca dei pusher è terminata con l’arresto di due fratelli dello spaccio, che vendevano hashish in casa. Erano organizzati su diversi turni di lavoro per accontentare i loro clienti. È stato controllato un circolo privato. Nel locale, i carabinieri hanno identificato diverse persone con precedenti penali e hanno trovato 10 grammi di hashish nascosti all’interno del calcio balilla.  Sarà richiesta la chiusura del circolo (Art. 100 T.U.L.P.S ). Durante i controlli sono stati controllati 4 esercizi pubblici, identificate 45 persone e controllate 19 autovetture.