21 novembre 2018
Aggiornato 08:30

Video ironico del consigliere comunale contro i No Ztl, scoppia la polemica

Continua la polemica tra l'amministrazione e i No Ztl. Dopo la presentazione di una petizione con cui si chiede il referendum, spunta un video condiviso dal consigliere comunale Damiano Carretto che ha acceso ancora di più gli animi

TORINO - La polemica non è scoppiata con il video ma va avanti da quando la Giunta ha annunciato una rivoluzione della Ztl. Da quel giorno i commercianti del centro sono sul piede di guerra ed è stata fatta anche una raccolta firme per promuovere un referendum. E mentre veniva presentata la petizione ai giornalisti è stato fatto un video, poi condiviso dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Damiano Carretto: «Questo è il comitato No Ztl durante il diritto di tribuna in Comune. Lascio a voi ogni commento».

Ne video si vedono sia i primi firmatari della petizione, sia alcune immagini di una Torino piena di turisti e di eventi in contrasto con quanto detto invece dai firmatari. In più ci sono alcune frasi sottolineate che però non fanno comprendere tutto il discorso. E questo ha mandato su tutte le furie coloro che invece nella petizione ci credono davvero così come alla non funzionalità della nuova Ztl.

«Crediamo che il consigliere Damiano Carretto che si burla della nostra protesta abbia sbagliato lavoro. In fondo sarebbe stato un ottimo cabarettista. Evidentemente tra i Si Ztl serpeggia della preoccupazione, dopo tutto offendere è ciò che fa chi non ha più argomenti, e noi i loro argomenti glieli abbiamo smontati tutti. Resta l'ideologia e il fanatismo, a quelli ci penserà il referendum». Questo il pensiero di Federica Fulco, presidente del Comitato TorinoInMovimento. A lei si sono aggiunte tante altre persone, tra cui l'ex senatore del Pd Stefano Esposito: «Se non la pensi come loro sei un cretino. Questa è la filosofia di questa gente che governa Torino».