17 novembre 2018
Aggiornato 23:00

Tragedia sfiorata in via Ormea, crolla la tromba delle scale: 30 sfollati

Un crollo improvviso, che per fortuna non ha provocato feriti: «Sembrava il ponte Morandi». Otto persone ospitate in hotel, le altre ventitré hanno dormito dai parenti
Tragedia sfiorata in via Ormea, crolla la tromba delle scale: 30 sfollati
Tragedia sfiorata in via Ormea, crolla la tromba delle scale: 30 sfollati (San Salvario Antifascista)

TORINO - Un boato, il crollo improvviso e la mente che va alle recenti tragedie. Tragedia sfiorata in via Ormea 156, dove intorno alle 14:30 di domenica 21 ottobre sono letteralmente crollate le scale di un condominio abito da circa 15 famiglie. C’è chi ha pensato al terremoto, chi a un crollo simile al ponte Morandi. Incredibilmente nessuno è rimasto ferito.

CROLLO E SFOLLATI, LA SITUAZIONE - Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia municipale. Le famiglie, una trentina circa le persone coinvolte, sono state fatte evacuare. Stanotte 8/9 persone hanno dormito in un hotel messo a disposizione dal Comune di Torino, mentre le altre 22/23 hanno preferito dormire in casa di un parente. Scongiurato il pericolo, per tutte le famiglie la domanda prioritaria è ora un’altra: quando riusciranno a tornare nelle loro case? Le tempistiche, tra lavori di messa in sicurezza e agibilità, potrebbero essere lunghe. Anche due mesi. Sessanta giorni, o forse di più, lontani dalle proprie abitazioni. Quando gli inquilini hanno iniziato a rendersi conto della situazione, in molti hanno perso le staffe. Momenti di tensione naturali, per chi in una domenica pomeriggio qualsiasi ha visto crollare la tromba delle scale del proprio condominio.