19 novembre 2018
Aggiornato 22:30

Giovani lavoratori in nero reclutati sui social network: maxi multa per un autolavaggio di corso Giulio Cesare

L’autolavaggio, in corso Giulio Cesare, aveva nove lavoratori in nero: erano tutti giovanissimi ed erano stati tutti reclutati sui social network
Giovani lavoratori in nero reclutati sui social network: maxi multa per un autolavaggio di corso Giulio Cesare
Giovani lavoratori in nero reclutati sui social network: maxi multa per un autolavaggio di corso Giulio Cesare (Gdf)

TORINO - Nove lavoratori, tutti giovanissimi e tutti rigorosamente in nero: è quanto hanno scoperto i Baschi Verdi della Guardia di Finanza in un autolavaggio di corso Giulio Cesare, a Torino. L’azienda aveva reclutato i lavoratori sui principali social network.

MULTA E ASSUNZIONE - I Finanzieri hanno appurato come l’intero staff fosse esposto a rischi in termini di sicurezza e fosse privo di garanzie assistenziali. Oltre a queste gravi responsabilità, sono state riscontrate anomalie contabili e amministrative. L’imprenditrice, una giovane rumena di 25 anni, rischia la sospensione dell’attività: intanto le è stata applicata una sanzione di 15.000 euro. Dopo l’intervento della Guardia di Finanza, i dipendenti sono stati regolarmente assunti.