12 novembre 2018
Aggiornato 23:30

Corso Grosseto: entro la fine dell'anno sparirà il cavalcavia, la fine nel 2020

Vita breve per il cavalcavia di corso Grosseto, per meglio dire di quanto rimane della sopraelevata demolita a partire dallo scorso maggio: entro la fine dell’anno sarà completato l’abbattimento
Lavori sul cavalcavia
Lavori sul cavalcavia (Andrea Cappello per SCR Piemonte S.p.A.)

TORINO - Che ormai ci siano i lavori in corso Grosseto se ne sono accorti tutti, complice il traffico in tilt nelle ore di punta che si presenta regolarmente ogni giorno. I cantieri sono iniziati a maggio e, per il momento, il cronoprogramma vede l'abbattimento di tutto il cavalcavia entro la fine dell'anno. A confermarlo sono stati i responsabili del cantiere che, allo stesso tempo, hanno confermato anche il 2020 come anno in cui dovrebbe essere completato il collegamento ferroviario della linea Torino-Ceres.

I lavori, è stato spiegato, non sono semplici, anche perché l'opera - che costerà 175 milioni di euro - comprendono molti aspetti tecnici collegati fra loro tanto da coinvolgere quindici diversi Enti su una serie di temi vitali: fibra ottica, gas, fognatura bianca, fognatura nera, acquedotto, illuminazione pubblica, telefonia, teleriscaldamento, semafori, energia elettrica e via dicendo.

Tra gli interventi attuali c'è la realizzazione delle nuove fognature in largo Grosseto e corso Grosseto, è in corso la fase di scavo della galleria ferroviaria nella zona di parco Sempione. L'avanzamento dei lavori continua, al momento si stima che si sia arrivati al 15% del totale.