21 novembre 2018
Aggiornato 08:30

«Sono farmaci per lo stomaco»: pusher fermato con 4 involucri di cocaina

Alla vista degli agenti ha provato a nascondersi sotto un’auto: in tasca 300 euro, ovuli di droga, tre cellulari e le chiavi di un’autovettura di lusso
«Sono farmaci per lo stomaco»: pusher fermato con 4 involucri di cocaina
«Sono farmaci per lo stomaco»: pusher fermato con 4 involucri di cocaina ()

TORINO - Ha provato fino all’ultimo a negare, a giustificare il possesso di quegli involucri: «Non è droga, sono farmaci dello stomaco». Alla fine però, il teatrino messo in scena da un 39enne nigeriano sorpreso con 4 involucri di cocaina non gli è bastato per sfuggire all’arresto. 

L’ARRESTO - Tutto è nato quando alcuni motociclisti della polizia, in servizio in via Monginevro, corso Peschiera e via San Paolo, si sono imbattuti nell’uomo. Il 39enne è subito apparso nervoso e alla vista degli agenti ha provato a nascondersi sotto un’auto: in tasca aveva 4 involucri termosaldati. Oltre alla droga i poliziotti hanno trovato 300 euro in contanti, 3 cellulari e le chiavi di una vettura di lusso. La successiva perquisizione a casa ha permesso di sequestrare circa mezzo chilo di droga mischiato con sostanza da taglio. L’uomo, irregolare sul Territorio Nazionale e con precedenti di polizia è stato arrestato per detenzione di stupefacente.