21 novembre 2018
Aggiornato 08:30

Razzismo a Torino, al Valentino il cartello della vergogna: «Lager per negri»

Il cartello è stato rimosso in giornata, ma per diverse ore è rimasto al suo posto ed è stato visto da centinaia di torinesi
Razzismo a Torino, al Valentino il cartello della vergogna: «Lager per negri»
Razzismo a Torino, al Valentino il cartello della vergogna: «Lager per negri» (Facebook)

TORINO - Vergogna, indignazione. Non ci sono altre parole per commentare il cartello razzista apparso questa notte a Torino. «Lager per negri» si legge sul cartello affisso a un palo a due passi dal Valentino. Il cartello della vergogna è rimasto al suo posto per qualche ora, poi è stato rimosso.

IL CARTELLO AL VALENTINO - Non è chiaro chi lo abbia fissato al palo. Quel che è certo è che il cartello, in corso Massimo d’Azeglio angolo via Cellini, indica il parco. Il cartello «Lager per negri» vede stampata su sfondo marrone (tipico dei cartelli turistici) un’immagine che ricorda vagamente uno degli ingressi dei campi di concentramento. Da qui il riferimento al lager. Solo qualche giorno fa, l’Italia intera si era indignata per la maglietta «Auchwitzland» indossata da una neofascista. Oggi di vergogna si macchia Torino, per un episodio di chiara connotazione razzista verificatosi a due passi dal centro città.