12 novembre 2018
Aggiornato 23:30

Luci d’Artista, flop in piazza Risorgimento: l’opera non è pronta, le panchine per metà al buio

Nel giorno dell’inaugurazione, delusione tra i residenti della Circoscrizione 4: l’opera d’arte assegnata al loro territorio è per metà inagibile e spenta
Luci d’Artista, flop in piazza Risorgimento: l’opera non è pronta, le panchine per metà al buio
Luci d’Artista, flop in piazza Risorgimento: l’opera non è pronta, le panchine per metà al buio (Diario di Torino)

TORINO - Panchine al buio. Potrebbe tranquillamente essere questo il vero nome dell’opera delle Luci d’Artista in piazza Risorgimento. Nel giorno dell’inaugurazione delle Luci d’Artista, tutte le installazioni si sono accese senza alcun intoppo. Tutte meno una, quella nel cuore della Circoscrizione 4. L’opera, il cui vero nome è in realtà «Panchine luminose» di Beppe Hein, è infatti ancora un cantiere a cielo aperto: metà è infatti circondata da transenne che la rendono inagibile.

LUCI A META’ - Tanta la delusione tra i cittadini della Circoscrizione 4. Chi ha sfidato la pioggia si è ritrovato davanti una Luce d’Artista inagibile per metà, con sole sei panchine disponibili su dodici. Se già di per sé l’opera è particolare (bisogna sedersi per attivare la luce, tranne che sulla panchina blu), le transenne e il cartello firmato Iren che conferma i lavori di installazione rendono la situazione abbastanza grottesca. Chi cammina in piazza Risorgimento non si accorge nemmeno di trovarsi davanti a un’opera d’arte. Non è chiaro quando l’unica Luce d’Artista presente in Circoscrizione 4 sarà completamente disponibile: potrebbero volerci pochi giorni, come una settimana. Dipenderà dalle condizioni meteorologiche. Intanto, le panchine luminose rimangono per metà al buio.

Il cartello e le transenne attorno a metà opera

Il cartello e le transenne attorno a metà opera (© Diario di Torino)