19 novembre 2018
Aggiornato 23:00

Ubriaco rompe il naso al conducente del tram 16 con una testata, in manette 19enne

Il tram era fermo al capolinea di piazza Sabotino e il conducente dentro la cabina di manovra quando all’improvviso il ragazzo, ubriaco, ha iniziato a battere sul vetro prima di aggredire il dipendente Gtt
Tram 16
Tram 16 ()

TORINO - Nella serata di ieri si è consumata l’ennesima aggressione ai danni di un dipendente di Gtt. Non un controllore, ma un conducente che stava manovrando il tram 16 e che, poco prima delle otto di sera, è giunto al capolinea di piazza Sabotino. Giovanni, 47 anni, questo il nome del dipendente Gtt, non è sceso dal mezzo pubblico, è rimasto nella cabina di manovra per rispondere a una telefonata.

«Parlavo quando ho sentito un uomo che urlava e mi ordinava di ripartire. Ha iniziato a insultarmi e a battere con le mani e la testa sul vetro», racconta il conducente, «ho chiuso la telefonata e mi sono alzato. L’uomo, visibilmente ubriaco,  mi ha insultato e colpito con una testata e mi ha rotto il naso». Intanto alcuni passeggeri presenti hanno liberato il dipendente Gtt e chiamato il 112 chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine.

A quel punto l’aggressore si è dato alla fuga, ma ai carabinieri intervenuti in piazza Sabotino sono stati forniti alcuni dettagli che hanno permesso di rintracciarlo poco dopo mentre entrava in un bar. Quando lo hanno trovato i carabinieri lo hanno arrestato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale e lesioni. Si tratta di un ragazzo di 19 anni residente a Rivoli e con precedenti di polizia.